search

itenfres

FAQ - Portoni Sezionali Automatici

La MADA D&D vende sia il portone sezionale che dell’impianto di automazione. L’azienda dispone della più ampia gamma al mondo di portoni sezionali ad uso sia residenziale che industriale. Particolarmente incline alle rifiniture, l’azienda provvede al montaggio di un particolare dispositivo di comando supplementare che ti consente di far accedere le luci all’interno del tuo garage automaticamente. Così al tuo arrivo non sei al buio per i primi 3 minuti e se vorrai trattenerti oltre, basterà commutare il commutatore di accensione. L’impianto di automazione viene di prassi completato con la posa anche di un quadro elettrico che dispone non solo di un differenziale magnetotermico di protezione, come da Normativa di Sicurezza, ma include anche l’implementazione di due prese di corrente bipolari molto pratiche e funzionali. Così se laverai l’auto potrai utilizzare l’aspirapolvere o altri dispositivi d’uso, nelle tue immediate vicinanze, senza dover inserire le prolunghe elettriche. Tutto nel pieno del comfort. Scopri la tua soluzione nella categoria prodotti

E’ possibile automatizzare qualunque portone per garage. I portoni per garage possono essere sia portoni sezionali che basculanti. I primi scorrono sotto la profondità del soffitto, le seconde reclinano all’esterno. In genere sono molto utilizzate le serrande perché sono molto più economiche rispetto ai portoni, sebbene soffrono di problemi legati all’usura derivante da diversi fattori. Non a caso la rumorosità, la rottura improvvisa delle molle di bilanciamento, la vernice esterna che si scompone nel tempo ed il rullo porta molle che occupa una parte considerevole dell’altezza del vano necessario ad ospitare l’asse, rappresentano i principali deterrenti d’uso. Un portone sezionale invece è estremamente silenzioso, sicuro, funzionale, dura nel tempo, non ha bisogno di essere verniciato, esteticamente molto bello e cosa più importante necessità solo di un paio di manutenzioni l’anno. E’ possibile automatizzare qualunque portone per garage. I portoni per garage possono essere sia portoni sezionali che basculanti. I primi scorrono sotto la profondità del soffitto, le seconde reclinano all’esterno. In genere sono molto utilizzate le serrande perché sono molto più economiche rispetto ai portoni, sebbene soffrono di problemi legati all’usura derivante da diversi fattori. Non a caso la rumorosità, la rottura improvvisa delle molle di bilanciamento, la vernice esterna che si scompone nel tempo ed il rullo porta molle che occupa una parte considerevole dell’altezza del vano necessario ad ospitare l’asse, rappresentano i principali deterrenti d’uso. Un portone sezionale invece è estremamente silenzioso, sicuro, funzionale, dura nel tempo, non ha bisogno di essere verniciato, esteticamente molto bello e cosa più importante necessità solo di un paio di manutenzioni l’anno. Scopri la tua soluzione nella categoria prodotti

Il lampeggiatore segnala lo stato di movimento dell’impianto di automazione, necessario proprio a ridurre il rischio di manovra ed a prevenire un eventuale impatto durante l’apertura - chiusura del portone sezionale. L’azienda consiglia di installarne anche due per aumentarne ancora di più la visibilità e la sicurezza per chi vi gravita intorno, riducendo ulteriormente il rischio di contatto con un eventuale ostacolo. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

Il portone del tuo garage può essere automatizzato in tre modi, a seconda che sia un sezionale, una basculante oppure una serranda. Nel caso di portoni sezionali l'automazione deve essere installata al soffitto, nel caso di un portone basculante l'automazione può essere installata sia a soffitto che applicata direttamente dietro la basculante, mentre se trattasi di una serranda la motorizzazione deve essere applicata sull’asse porta molle. Scopri la tua soluzione nella categoria prodotti

I dispositivi di sicurezza minimi sono le fotocellule ad infrarossi che impediscono la chiusura del portone quando è in discesa e la costa pneumatica antischiacciamento che inverte immediatamente alla sola pressione il moto, obbligando il portone a ritornare su a scanso di ostacolo. E’ consigliabile in zone buie avere due lampeggiatori di segnalazione anziché uno, in modo tale da segnalare meglio il movimento in corso dell’automazione per la sicurezza delle persone che vi gravitano intorno. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

La targhetta identificativa del prodotto è obbligatoria e lo prevede in modo indiscutibile la Direttiva Macchine DPR 2006/42. La marcatura CE sta ad indicare che il prodotto risponde ai requisiti riconosciuti dall’UE in materia di salute, sicurezza e protezione ambientale. Prima di essere immesso nel mercato il prodotto è soggetto ad un’attenta valutazione specifica. La marcatura CE garantisce il libero movimento all’interno del mercato europeo e rappresenta una caratteristica fondamentale che indichi la conformità del prodotto alla legislazione in vigore. Con essa, i costruttori dichiarano sotto la propria responsabilità che i loro prodotti sono conformi a tutte le normative legali in Europa. E’ responsabilità del costruttore assicurarsi che i propri prodotti rispettino le normative vigenti. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

La Dichiarazione di conformità va conservata nel fascicolo tecnico ed una copia per prassi deve essere rilasciata al proprietario. Tale documento attesta che l’impianto è stato eseguito a Regola d’Arte e rappresenta uno storico del lavoro eseguito e collaudato a suo tempo in presenza del proprietario. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

Tutti i portoni sezionali sono dotati di un sistema di sblocco molto pratico ed efficiente, finalizzato ad aprire e chiudere manualmente il portone nel caso in cui non vi sia all’improvviso più corrente all’impianto. Nella gamma a 24V sono allestite le batterie di emergenza che permettono di utilizzare in automatico il portone senza l’alimentazione elettrica. Per ottimizzare le prestazioni nel caso in cui la zona di abitazione sia soggetta più spesso alle interruzioni di corrente è auspicabile prevedere un soccorritore – stabilizzatore di corrente. Tale dispositivo svolge due funzioni fondamentali. La prima alimenta l’impianto quando non vi è corrente, la seconda tiene la corrente stabilizzata per evitare brusche alterazioni di corrente che spesso ne possono bruciare i componenti elettronici in dotazione. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

Il contratto che regola il rapporto tra l’azienda installatrice ed il cliente, prevede a favore di quest'ultimo, un'azione per difformità e vizi dell'opera che si prescrive in due anni dal giorno della consegna dell'opera stessa (art. 1667 codice civile). Per quanto riguarda la responsabilità per danni dovuti a prodotti difettosi, l’azienda costruttrice del prodotto è responsabile per un periodo di 10 anni a decorrere dalla data di installazione dell'impianto di automazione per il portone del garage. Vai alle guide sulla sicurezza sezione porte sezionali

Con un portone automatico si acquisiscono molti vantaggi. La comodità prima tra tutte. A cosa pensi quando piove o fa molto freddo..?? Cosa c'è di più scomodo se non scendere dalla macchina, aprire a mano il portone e poi richiuderlo …?? Oppure quando sei a casa, in un punto molto distante dall’ingresso, qualcuno ti citofona e gli devi fare accomodare la sua auto all’interno..?? Oppure quando sei stanco, dopo una lunga giornata di lavoro ed il tuo pensiero ti conduce alle modalità di apertura e di chiusura del portone ? La sicurezza, la comodità, la praticità, il vivere meglio, il non doverti occupare di nulla, se non schiacciare un semplice tasto per proteggere il tuo mondo, oggi è più che mai indispensabile alla tua qualità di vita. Vai alla sezione residenziale, oppure scopri la tua soluzione in prodotti

La manutenzione del tuo impianto è molto importante, soprattutto per la sicurezza di coloro che lo utilizzano e di chi vi gravita intorno. La manutenzione è a carico del proprietario che diviene responsabile di incidenti e danni per cattiva o mancata manutenzione. Per questo motivo nel tempo vanno tenuti sotto controllo i dispositivi di sicurezza, lo stato di usura delle parti in movimento, come non vanno trascurati i dispositivi di sblocco, i dispositivi di comando e le manutenzioni periodiche. L’azienda raccomanda che sia sempre predisposto ed attuato un piano regolare di manutenzione, sia per migliorare le prestazioni dell’impianto nel tempo abbattendo i problemi legati all’usura, sia per garantire quanto previsto per legge dalla Direttiva Macchine DPR 2006/42 CE. Vai alla scheda contratto di assistenza e manutenzione

Tieni conto che qualunque manomissione effettuata da personale non autorizzato può far decadere i tuoi diritti di garanzia. Se riscontri un malfunzionamento contatta direttamente il nostro numero verde 800- 960-169. Tecnici esperti ed affidabili sono pronti ad intervenire per risolvere qualsiasi problema di funzionamento. Vai alla sezione 3 anni di garanzia il valore del tuo risparmio